Warning: Declaration of WP_SimplePie_Blog_Item::get_id() should be compatible with SimplePie_Item::get_id($hash = false) in /membri/frescafrasca/wp-content/plugins/blogger-importer/blogger-importer-blogitem.php on line 24

Warning: Declaration of WP_SimplePie_Blog_Item::get_links($linktypes) should be compatible with SimplePie_Item::get_links($rel = 'alternate') in /membri/frescafrasca/wp-content/plugins/blogger-importer/blogger-importer-blogitem.php on line 24

Warning: Declaration of Blogger_Import_List_Table::prepare_items($blogs, $JSInit) should be compatible with WP_List_Table::prepare_items() in /membri/frescafrasca/wp-content/plugins/blogger-importer/blogger-importer-table.php on line 14
 VERBANOTIAMO ex splinder poesie libere Archives - VERBANOTIAMO ex splinder
Crea sito
Apr 12

fiore del mio giardino

 

E’ l’amica più cara
che sempre ci assiste
nei momenti più tristi
quando ci manca
la compagnia.
Si prende cura
del nostro sentire
e riempe lo scrigno
dei nostri tesori.

verdefronda

Set 19

Servo ancora per sempre

verdefronda

Apr 15

Kerria

Set 26

verdefronda

Mar 30

fiori d’azalea che sembrano di porcellana

verdefronda

Mag 27

Al crepuscolo sulla via cammino
pensando ai felici giorni passati
mentre i pioppi del filare vicino
s’allontanano dalla nebbia velati.

L’avvenir giocondo vorrei che fosse
ma fuggono i giorni come il filare
non sogno più donar le rose rosse
ne da lei interessi oso sperare.

Canta uccellino, canta lungo la via
addolcisci se puoi la mia tristezza
solo tu ancor puoi farmi compagnia
mentre m’accoglie un alito di brezza.

verdefronda

Feb 18

Viveva tranquillo un uccellino
nulla gli mancava
nella sua piccola gabbia.
Mangiava i semi dalla vaschetta
e beveva l’acqua sempre fresca.
Cantava di giorno con allegria
e dormiva di notte serenamente.
Un giorno guardandosi attorno
notò che oltre le sbarre
il mondo non finiva.
Nacque così il suo sogno
di volare fuori in libertà.
Non appena trovò
lo sportello aperto
schizzò fuori senza esitazione.
Il suo desiderio di libertà
lo portò lontano dal suo nido
e si trovò davanti
un mondo sconosciuto
a cui non era preparato.
Incontrò anche un’uccellina
intonò il suo canto d’amore
ma quella volò via.
La fame lo mordeva
ma non sapeva
dove trovare cibo
aveva sete
ma non trovava l’acqua.
Così il suo corpo
si indebolì sempre più
ed il suo sogno di libertà
divenne una trappola mortale.

verdefronda